Teatro L'Idea

Spettacoli

Stagione 2023

Il teatro comunale l’Idea è un gioiello dell’artigianato locale della prima metà dell’800, sorto contemporaneamente ai grandi teatri siciliani come il Massimo e il Politeama di Palermo, il Bellini di Catania e il Regina Margherita nella vicina Agrigento.Ha la forma classica a ferro di cavallo con volta a cupola schiacciata, tre ordini di palchi, la platea, un ampio palcoscenico.Sottoposto negli anni a due interventi di restauro, il primo sul finire dell’800 e poi agli inizi degli anni ’70, essendo stato danneggiato dal terremoto del gennaio del 1968, è stato arredato e aperto alla pubblica fruizione.Oggi il teatro l’Idea rappresenta un punto di riferimento essenziale per la vita culturale e sociale di Sambuca.

Con : Peppe Servillo, Javier Girotto,  Natalio Mangalavite

Lucio Dalla sapeva indagare il futuro con le sue canzoni da profeta e per questo ci avviamo con la lampada a ripercorrerle, canzoni antiche come la terra, ma con dentro un motore che guarda il domani.

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Con: Roberto Mulia, Delia Oddo, Isabella Luna Sciortino

Una co-produzione Teatro Comunale L’Idea, Cooperativa Sociale Quadrifoglio, Ass.Cult. B-LAterale

Lui, lei e l’altra: così identifichiamo i personaggi di questo racconto. In questo vortice, in una costante ultima cena. In attesa che una vita si spenga in dissolvenza come una candela, nella speranza che un altro Natale le riaccenda i fuochi…

Con Manuela Bisanti e Giancarlo Porcari

Nel delizioso lavoro drammaturgico di Massimiliano Bruno, il risultato sarà una storia d’amore tenera e stravagante, spassosa e toccante, che diverte ed emoziona lo spettatore per poi commuoverlo e lasciarlo sgomento di fronte ad un’imprevista amara virata conclusiva.

Con Bisanti M. e Porcaro G.

Nel delizioso lavoro drammaturgico di Massimiliano Bruno, il risultato sarà una storia d’amore tenera e stravagante, spassosa e toccante, che diverte ed emoziona lo spettatore per poi commuoverlo e lasciarlo sgomento di fronte ad un’imprevista amara virata conclusiva.

Di e con Rita Pelusio e Marta Pistocchi (violino)

Questo spettacolo è un elogio alla disobbedienza femminile. Eva è voce in assoluto, riflette e pone domande giorno dopo giorno. È voce che nomina per poter conoscere. È voce che si sospende nel vuoto, che resta in attesa…

Di e con Rita Pelusio e Marta Pistocchi (violino)

Questo spettacolo è un elogio alla disobbedienza femminile. Eva è voce in assoluto, riflette e pone domande giorno dopo giorno. È voce che nomina per poter conoscere. È voce che si sospende nel vuoto, che resta in attesa…

Omaggio a Vincenzo Catanzaro

Produzione Sciarabbà

È uno spettacolo che tende anzitutto a valorizzare la cultura mediterranea attraverso musiche e testi. Il punto di partenza è il dialetto siciliano, inteso e trattato in realtà come lingua e quindi come comune denominatore anche tra culture diverse.

Omaggio a Vincenzo Catanzaro

Produzione Sciarabbà

È uno spettacolo che tende anzitutto a valorizzare la cultura mediterranea attraverso musiche e testi. Il punto di partenza è il dialetto siciliano, inteso e trattato in realtà come lingua e quindi come comune denominatore anche tra culture diverse.

Autori Alessandro Clemente, Alberto di Risio, Raffaello Tullo

Una storia fatta di tecnologia, telecomandi, ossessioni social, ma anche di libertà perdute da riconquistare. Il protagonista si sveglia dopo la prima notte trascorsa nella sua nuova casa, modernissima e tecnologica.

Autori Alessandro Clemente, Alberto di Risio, Raffaello Tullo

Una storia fatta di tecnologia, telecomandi, ossessioni social, ma anche di libertà perdute da riconquistare. Il protagonista si sveglia dopo la prima notte trascorsa nella sua nuova casa, modernissima e tecnologica.

Festeggiamo insieme l’inizio del 2024.

Teatro per tutti

con Stefania Ventura

In questa storia ci sono gli animali del bosco e una strega. Una strega che va ad abitare al limitare del bosco. Questa è la storia di un problema nel bosco.

*€ 5.00 per i ragazzi

Di e con  Lucilla Giagnoni

L’eterna domanda dell’individuo di fronte all’infinità, al mistero dell’universo, su su fino al momento dell’inizio perché nella scoperta di come tutto potrebbe essere iniziato si potrebbero trovare indizi su come eventualmente finirà.

Omaggio a Giorgio Gaber

con Carlo Roncaglia | Max Altieri chitarre | Enrico De Lotto basso | Matteo Pagliardi batteria

“Il signor G è un signor Gaber, che sono io, è Luporini, noi, insomma, che tentiamo una specie di spersonalizzazione per identificarci in tanta gente.” G.Gaber

* € 10.00 per gli abbonati e gli under 25

Di Lorenzo Marchi e Roberta Sciortino

Con Lorenzo Marchi e Claudia Sorrentino

In un mondo sospeso tra i confini del reale e dell’immaginazione, un pittore anziano si lascia avvolgere dalla magia dei suoi pennelli, inseguendo l’eterea bellezza della Luna.

*€ 5.00 per gli abbonati e per gli under 25

Liberamente ispirato a La Locandiera di Carlo Goldoni

Con Ivan Graziano,  Maria Chiara Pellitteri, Norman Quaglierini, Andrea Saitta

Il lavoro si concentra soprattutto su due aspetti: il passaggio dalla Commedia dell’Arte al Dramma Borghese, che Goldoni inizia proprio con la Locandiera…

Liberamente ispirato a La Locandiera di Carlo Goldoni

Con Ivan Graziano,  Maria Chiara Pellitteri, Norman Quaglierini, Andrea Saitta

Il lavoro si concentra soprattutto su due aspetti: il passaggio dalla Commedia dell’Arte al Dramma Borghese, che Goldoni inizia proprio con la Locandiera…

​Con Blas Roca Rey e Luciano Tristaino

​Un mondo fantastico, tenero e disperato affiora dalle tante lettere che Vincent scrisse all’adorato fratello Theo, gallerista, che si occupò di lui tutta la vita…

​Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello

Compagnia oi filia

Con Giuseppe Provinzano, Dario Aita, Emmanuele Aita, Ninni Bruschetta, Filippo Luna, Lucia Sardo, Manuela Ventura

In scena un uomo solo, un uomo che ha paura, che si guarda attorno con circospezione, un uomo che chiameremo “Tony”: sembra un parcheggiatore abusivo o forse un venditore ambulante…

Quando la radio cantava la vita

Con Mario Incudine e Antonio Vasta

Mario Incudine e al servizio di uno spettacolo che vuole essere anche un omaggio alla canzone d’autore di quegli anni, un repertorio poco battuto, ma ricco di fascino e di bellezza, con testi modernissimi, melodie indimenticabili e armonie ardite…

Ma Povera Italia!” racconta la vita, apparentemente tranquilla, di un benestante imprenditore del sud viene sconvolta dal tradimento della moglie…

Omaggio alla poetessa polacca Wislaw Szymborska

Di e con Giovanni Longhin, Andrea Panigatti,Sandro Pivotti, Matteo Vitanza

Sulla soglia tra l’aldiquà e l’aldilà, dove le anime prendono definitivo congedo dai corpi, c’è la nostra Morte. I vivi la temono, la fuggono, la negano, la cercano, la sfidano, la invocano…